Sala scopre i problemi di Benedetto Marcello

Sala scopre i problemi di Benedetto Marcello. Il primo cittadino si è finalmente occupato di cosa sta succedendo in via Benedetto Marcello, una via sottoposta a vincolo architettonico su cui però si tiene da anni un mercato bisettimanale grazie alla potente influenza della lobby dei commercianti. Nelle ultime settimane però due donne hanno cercato di rompere il muro di silenzio e con una costante campagna di informazione corretta che ha spinto il sindaco a incontrarle: “Come anticipato nella riunione di mercoledì sera abbiamo avuto l’occasione di incontrare il Sindaco Beppe Sala, sabato mattina – hanno annunciato Mara e Zoe – Ci abbiamo ragionato un po’ ed abbiamo quindi preparato un piccolo dossier in cui spiegavamo in maniera sintetica cosa ci attendavamo per ottenere una reale riqualificazione della nostra via. Tra lavoro, famiglia, imprevisti, tante persone che ci hanno aiutato e supportato in vari modi oltre a meteoriti vari speriamo di aver fatto del nostro meglio!“.

Un buon primo passo visto che per ora l’unico intervento del Comune pare sia stato una colata di cemento fresco per rendere ancora più definitivo il passaggio da area verde a area commerciale. Erano stati inutili anche gli appelli giunti a mezzo stampa per smuovere il sindaco “onesto”, invece Mara e Zoe sono riuscite dove altri hanno fallito. Dalle prime informazioni sembra che qualcosa il Comune voglia fare per risolvere il problema, ma non è ancora chiaro cosa perché la nuova spazzolata di cemento ha reso ancora più difficili le eventuali bonifiche. Su quel mercato però si incrociano tante storie. Ora che Sala scopre i problemi di Benedetto Marcello potrebbe essere il momento in cui si sbloccherà la situazione: come dimostrano le inchieste su Expo il sindaco sa come arrivare al risultato, anche se si tratta di truccare le carte. Per lui dunque dovrebbe essere semplice attivarsi, a maggior ragione ora che ha annunciato la voglia di rimanere primo cittadino della capitale economica italiana (si capisce, arriva un altro evento internazionale come Expo, perché perdersi le Olimpiadi invernali?).