L’ospedale in Fiera chiude: ottima notizia

La famiglia Rovati dona 260 ventilatori polmonari per l'ospedale in FieraL’ospedale in Fiera chiude: ottima notizia. Non stiamo scherzando: sapere che la grande struttura voluta a tutti i costi da Regione Lombardia stia per chiudere è un’ottima notizia, vuol dire che stiamo uscendo da due mesi d’inferno. Decine di migliaia di italiani sono morti perché eravamo impreparati, tutti. Dai virologi, ora assurti a governo ombra, allo Stato in tutte le sue diramazioni di cui basta citare Arcuri, il commissario che ordinò i tamponi, ma non i reagenti. (O almeno è così che passerà alla storia, l’unico commissario che è riuscito a battere nella classifica dell’inspiegabilità il suo collega delegato per un terremoto del Sud da decenni). E quindi tutti hanno reagito come hanno potuto, anche Bertolaso ha avuto atteggiamenti inspiegabili a mente fredda, ma quando si è pensato a costruire l’ospedale in Fiera girava il terrorizzante modello che indicava la possibilità di 600mila morti. E quindi in tanti hanno perso la testa, altri si sono dati da fare come potevano. Sbagliando spesso, come noi stessi abbiamo ricordato a Regione Lombardia. Ma si sono rimboccati le maniche per tentare di mettere una pezza a una situazione mai vista. Medici, infermieri e pure gli alpini avevano dimostrato nei fatti che l’idea di Bertolaso fosse relativamente utile, se non proprio inutile, ma è vero che quando c’è il timore di dover aprire più cimiteri che ospedali si agisce come meglio si può. Dopo è sempre più semplice ragionare. Certo la lezione va imparata: la Lombardia non aveva un sistema sanitario così all’avanguardia, al massimo vicino a essere al passo coi tempi. Buon risultato per carità, ma non abbastanza per definirsi modello. C’è tempo e modo per aggiustare tutto, perché la generosità dei lombardi va molto oltre i 21 milioni spesi per l’ospedale in Fiera. Inoltre la chiusura del nosocomio d’emergenza mette a disposizione del Policlinico e delle altre strutture materiali nuovi per le terapie intensive, strumenti che andrebbero conservati con cura insieme a un piano per affrontare gli eventuali nuovi picchi di cui si parla a proposito dei prossimi mesi. Nel frattempo l’ospedale in Fiera chiude: ottima notizia.