Commemorazione al Parco Alessandrini

Si è aperta questa mattina la festa del Municipio 4 di Milano al parco Alessandrini (zona piazzale Cuoco) organizzata insieme alle associazioni di quartiere, per favorire il senso di comunità e valorizzare questa area verde periferica.“Il nostro evento – ha spiegato in una nota il presidente del Municipio 4 di Milano, Paolo Guido Bassi (Lega) e il suo presidente della commissione Sicurezza e Verde Francesco Rocca (Fd’I) – si è aperto con una piccola cerimonia, alla quale hanno preso parola anche la dottoressa Alessandra Galli, magistrato e figlia del giudice Guido Galli ucciso da Prima Linea e Antonio Iosa, presidente della Fondazione Perini e gambizzato dalle Brigate Rosse negli anni 70, durante la quale abbiamo deposto una corona di fiori al monumento che ricorda il giudice Emilio Alessandrini, ucciso in viale Umbria dai comunisti di Prima Linea”. “

Un gesto semplice – spiegano i due politici del Municipio 4 – che riteniamo doveroso e che si inserisce in uno dei temi della festa. L’happening oltre momenti aggregativi, musica e altre attività, vedrà anche l’allestimento di una mostra fotografica sugli anni di piombo, a cura della Fondazione Perini, con la quale stiamo collaborando anche su altre iniziative che hanno la legalità come filo conduttore. Con questa manifestazione confermiamo l’attenzione del Municipio 4 verso questo territorio, sul quale abbiamo investito, dotandolo, ad esempio, di una nuova area di Agility dog, attrezzata e gratuita per tutti gli utenti”.

Il parco Alessandrini – concludono quindi Bassi e Rocca – è patrimonio di tutti, un polmone verde che stiamo valorizzando e che vogliamo salvaguardare dal degrado. Come Municipio 4 continueremo a promuovere queste iniziative che fanno riscoprire gli spazi pubblici come luoghi da ‘vivere’ e sono un ‘antidoto’ all’illegalità e al degrado, che come in questo caso, a causa dei vicini campi rom, della presenza abusiva di camper e furgoni di nomadi e dei problematici mercatini di viale Puglie, ne pregiudicano la fruizione da parte della cittadinanza“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.