San Siro, Sollazzo: “Progetti poco convincenti”

sollazzoSan Siro, Sollazzo: “Progetti poco convincenti”. “Bisogna innanzitutto denunciare il fatto che assistiamo ad un ritardo esagerato col quale la documentazione venga fornita in ritardo ai consiglieri – Così il Consigliere Sollazzo al termine della Commissione Bilancio/Sport/Urbanistica sugli aggiornamenti della progettualità sullo stadio Meazza di San Siro – Ma a prescindere da questa condizione di fondo, i progetti allo stato attuale continuano a non convincere perché adesso c’è un aggravante in più: voler provare a conservare il ricordo del vecchio stadio mantenendo giusto una porzione di vecchia struttura come “souvenir”.  Mi sembra davvero una presa in giro nei riguardi della cittadinanza , indipendentemente dal tifo verso le due compagini. Esagerata la richiesta di 180 mq di volumetria con il pretesto di garantire la sostenibilità economica di questa operazione. Un’ operazione che in ogni caso non risollevera’ i due clubs da un punto di vista tattico e di appeal sulla cittadinanza fintanto che non ripartirà un vero progetto calcistico. E rimane il fatto che i due progetti (molto simili e fin troppo omologati con altri esempi europei e italiani) cambiano solo la  silhouette della struttura sportiva rendendola leggera e meno capiente e non hanno nulla a che vedere con la sfarzosita’ e l’eleganza della attuale “Scala del calcio”. In un periodo così arduo come quello post Covid 19 credo che sia inadeguato e rischioso un investimento di questo tipo che non rispetta nemmeno la voce della verità di tanti comitati e associazioni che vivono il quartiere in prima persona. Mi dispiace ma siamo ancora lontani da una soluzione finale”.