Controlli straordinari di Polizia in Piazza Bottini - Osservatore Meneghino

Controlli straordinari di Polizia in Piazza Bottini

Controlli straordinari di Polizia in Piazza BottiniVenerdì scorso, in zona Lambrate, è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio coordinato dal Commissariato di P.S. “Lambrate”, con l’ausilio del 3° Reparto Mobile della Polizia di Stato, del Reparto Prevenzione Crimine “Lombardia” di Milano e del Nucleo specializzato della Polizia Locale per la tutela degli animali.

In Piazza Bottini ed in Piazza Gobetti, infatti, i residenti avevano segnalato assembramenti di persone e spaccio di sostanze stupefacenti. Per questo il Commissariato, oltre ad intensificare la vigilanza con le Volante di zona, è intervenuto con un servizio di controllo specifico.

Durante il servizio di venerdì sono state identificate 37 persone di cui 17 con precedenti penali (9 extracomunitari, di cui 5 con precedenti).

Sono state anche indagate in stato di libertà due persone: una per resistenza a pubblico ufficiale e l’altra per inottemperanza al foglio di via obbligatorio. Inoltre, due cittadini stranieri sono stati accompagnati per accertamenti e uno di loro, E.N.E., sedicente libico 25enne, in realtà, dopo accertamenti più approfonditi, è risultato essere un latitante egiziano del 1998, colpito da un mandato di cattura europeo per aver scaraventato giù da un balcone, dal secondo piano di uno stabile, un connazionale durante una lite per futili motivi.

Gli agenti del Nucleo specializzato della Polizia Locale per la tutela degli animali, che hanno collaborato al servizio per gli aspetti di loro competenza, hanno elevato 6 sanzioni amministrative nei confronti dei possessori dei cani, per mancata iscrizione all’anagrafe canina.

Complessivamente, nelle ultime tre settimane, in zona Lambrate sono stati effettuati 6 servizi pianificati di controllo del territorio che hanno portato all’arresto di 2 persone per spaccio di stupefacenti e la denuncia in stato di libertà di altre 6 persone per il medesimo reato. Sono state inoltre identificate  107 persone ed accompagnate per identificazione 11 persone.