Focolaio Billionaire: "La Procura aprirà un'inchiesta" - Osservatore Meneghino

Focolaio Billionaire: “La Procura aprirà un’inchiesta”

Focolaio Billionaire: “La Procura aprirà un’inchiesta”. A darne notizia è stato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri a radio Cusano Campus che ha diffuso il testo: “”Rimango atterrito dal fatto che al Billionare siano stati dati numeri e generalità falsi. Significa non avere la testa rivolta agli altri. Non so come verranno rintracciati questi soggetti, spero vengano trovati in altro modo, magari con la carta di credito. La Procura aprirà un’inchiesta su questo”. Una brutta tegola per Flavio Briatore che nei giorni scorsi aveva prima dovuto subire una risposta cortese ma durissima dal sindaco di Arzachena, poi ha dovuto ammettere di avere il Covid e di aver ottenuto dall’ospedale San Raffaele di non essere ricoverato in un reparto Covid. Prima infatti lui e alcuni personaggi a lui vicini avevano provato a minimizzare la notizia, cercando tutti i modi possibili per non confermare che Briatore è positivo al Coronavirus. Una posizione incomprensibile ai più e smentita inevitabilmente dai fatti e che pone Briatore in una brutta situazione: chi si fiderà ad andare in un locale gestito da lui ora in poi? Se dice mezze verità sulle condizioni di salute oggi, perché dovrebbe smettere domani? Tra l’altro sempre il ministro Sileri ha specificato che pare ci siano molti ospiti del Billionaire che hanno fornito false generalità all’entrata. Sarà dunque difficile rintracciarli tutti, anche perché nel periodo incriminato pare siano passare dal Billionaire 10mila persone. Potenzialmente una bomba sanitaria ad orologeria. Un’estate triste per la costa sarda: un dipendente di un altro locale alla moda, il Sottovento, è stato intubato e anche in quel caso il locale è stato chiuso e i rilevamenti scoprono un numero sempre maggiore di casi. Intanto per il Focolaio Billionaire: “La Procura aprirà un’inchiesta”. Chissà se anche per il Sottovento.