De Corato: serio piano di sgomberi dopo il tentato omicidio nelle case popolari

De Corato: serio piano di sgomberi dopo il tentato omicidio nelle case popolari De Corato: Sala sottovaluta la criminalità e poi torna a promettere gli stessi vigili di un anno fa De Corato: su mobilità Sala dice tutto e niente nel mentre fa danni De Corato: più controlli anti-spaccio nei parchi lombardiDomenica 23 settembre, nel quartiere Corvetto a Milano, si è consumata l’ennesima violenta aggressione nelle case popolari dell’Aler, a tal proposito è intervenuto l’ex Assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, ora Deputato alla Camera, Riccardo De Corato, che ha così dichiarato: «Ringrazio la Polizia per aver preso e portato in carcere il delinquente di 42 anni che, volutamente, ha cercato di uccidere il 33enne nelle case popolari di via Panigarola a Milano. Ma ci rendiamo conto in che Paese viviamo e a cosa, quotidianamente, assistiamo nelle quartieri della nostra città? Ma è normale che una persona agli arresti domiciliari scenda in strada e aggredisca, con più colpi attraverso una spranga di ferro, mirando addirittura la testa, un ragazzo? La situazione, a Milano, peggiora ogni giorno sempre di più ed è totalmente fuori controllo. La Polizia Locale, negli ultimi mesi, si è concentrata solo nelle case popolari appartenenti al Comune, ma ciò non basta, occorre invece da parte della Prefettura e della Questura un accurato e mirato piano di sgomberi degli abusivi, come era stato attuato dopo il lockdown del 2020. Non si può più tollerare che questi delinquenti facciano ciò che vogliono come dimostra quanto accaduto la scorsa domenica al Corvetto! Continuando così – ha poi concluso l’Onorevole De Corato-, con questa leggerezza ed andando in tale direzione, la situazione peggiorerà sempre di più come lo hanno dimostrato, per esempio, i fatti accaduti la scorsa estate in via Bolla dove, Sala e compagni, sembrano essersene già completamente dimenticati».