Il “MaRHE” in una piadina: la divulgazione scientifica al servizio del quartiere

MaRHE

Il “MaRHE” in una piadina: la divulgazione scientifica al servizio del quartiere. Tra un tavolo da sistemare e una birra da servire, i ricercatori del MaRHE Center di Milano-Bicocca parleranno di biodiversità e ecosistema marino. Camerieri per una sera per far divulgazione scientifica. Martedì 21 maggio, dalle 17 alle 22, presso il locale Je suis Jambon, i ricercatori illustreranno in maniera inconsueta e divertente le attività del centro, legate principalmente alla ricerca e all’insegnamento di biologia marina, scienze del turismo e geografia umana. Per l’occasione, Alessandro Colombo, titolare di Je suis Jambon, ha dedicato al centro diretto da Paolo Galli la piadina MaRHE da accompagnare, volendo, alla birra “corallo”.
L’evento è aperto a tutti: studenti, professori, genitori della Scuola dell’Infanzia Bambini Bicocca, cui è riservata una sorpresa.

L’Università di Milano-Bicocca ha aperto il MaRHE nell’Arcipelago delle Maldive, un centro dove i ricercatori dell’Ateneo possono collaborare con i colleghi maldiviani per lo studio di nuove soluzioni per lo sviluppo sostenibile.

Dal 2009, anno dell’istituzione del centro, docenti, ricercatori e studenti, hanno potuto trascorrere presso l’outpost maldiviano brevi periodi di mobilità a fini di studio e ricerca. In collaborazione con il Ministero maldiviano della pesca, il MaRHE è inoltre attivo nella tutela della biodiversità e nell’uso responsabile delle risorse marine.